(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) completa della sequenza del loro genoma, caratteristica che consente di accertare senza problemi qualsiasi anormalità si presenti.
Lo studio ha permesso di rilevare una diminuzione della durata della vita nei vermi sottoposti a una dieta più ricca di glucosio. Lo zucchero assunto viene trattato dall'insulina, lo strumento attraverso il quale le cellule sono in grado di bruciarlo e trasformarlo in energia. Non è un caso che nella maggior parte dei casi i processi di invecchiamento abbiano una correlazione con il fattore di crescita insulinico.
I ricercatori dell'Università di San Francisco hanno preso in esame quei geni già noti per il ruolo svolto sia a livello metabolico sia sulla longevità, il DAF-16 e l'HSF-1. La dott.ssa Kenyon e i suoi colleghi hanno “disattivato” i geni incriminati scoprendo che i Caenorhabditis elegans sottoposti a tale manipolazione e a una dieta ricca di zuccheri vivevano quanto gli altri costretti a un regime alimentare più moderato.
L'ipotesi scientifica che scaturisce dall'esperimento è che lo stesso effetto si produca sugli esseri umani, dal momento che anche nell'uomo i due geni sono coinvolti nei processi legati alla longevità.
Sebbene siano necessari ulteriori studi per verificare la validità della ricerca americana, non servono conferme per moderare l'uso degli zuccheri, compresi quelli contenuti nei prodotti confezionati, per evitare l'insorgenza di patologie pericolose quali l'obesità e il diabete.

Leggi altre informazioni
05/11/2009 Andrea Piccoli

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante