(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) la prima delle quali è di importanza decisiva, trattandosi del riscaldamento. In genere, si comincia dalle gambe, distendendole una dopo l'altra davanti a sé fino a sentire i tendini indurirsi. A questo si può aggiungere un lento movimento rotatorio del bacino ed esercizi di stretching delle braccia dietro la schiena.
Si passa poi alla lezione vera e propria, con una serie di salti, il primo dei quali da compiere con i piedi paralleli e le ginocchia piegate. Si salta in avanti, cercando di mantenere la parte alta del corpo il più stabile possibile. Il secondo tipo si effettua saltando diagonalmente, in equilibrio su una gamba e con le mani sulle cosce, atterrando sull'altra gamba e cercando di conservare il controllo della posizione.
Infine, si effettua una serie di salti sempre su una gamba e con le ginocchia piegate. Ci si deve portare in avanti con la parte superiore del corpo con gli addominali contratti e la schiena dritta. La lezione si conclude con dieci minuti di stretching, che porta a un rilassamento muscolare.
Leggi altre informazioni
26/02/2018 Andrea Sperelli

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante