Sezioni medicina


Pubblicita Pubblicita

Una diversa rielaborazione dei suoni nella dislessia

La corteccia uditiva sinistra coinvolta nel disturbo

Dislessia e Balbuzie_10739.jpg

Nei soggetti dislessici è stata osservata una compromissione dell’elaborazione tipica di frequenze sonore associate ai fonemi, elementi più piccoli che formano le parole, provocando così una difettosa decodifica del linguaggio.
Una presenza di maggiore risposta alle alte frequenze sonore è una loro caratteristica che influenzerebbe negativamente la capacità di ricordare le parole giacché da questa errata elaborazione acustica deriverebbe anche una rappresentazione distorta del linguaggio a livello cerebrale. Del resto è noto da anni che l’emergere della scrittura anche nell’uomo primitivo si è ottenuta in seguito alla possibilità che l’essere umano ha avuto nella sua evoluzione di rappresentare internamente il linguaggio, visualizzandolo dentro di sé come se fosse scritto. È quindi probabile che il disturbo che è alla base della dislessia sia collegato anche a un’alterata rappresentazione ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | dislessia, corteccia, uditiva,

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia SaluteAvvertenze privacy

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante


Questa pagina è stata letta 15956 volte