(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) ai controlli: ciò porta a ipotizzare che sarebbe possibile preparare una nuova classe di farmaci in grado di tenere sotto controllo il livello di espressione della MAO”.
“Una volta che la parkina è mutata, non può più controllare in modo preciso l'azione della dopamina, che supporta la computazione neurale richiesta per il movimento”.
La ricerca è stata condotta grazie alle nuove tecniche che consentono di convertire cellule epiteliali umane in cellule staminali pluripotenti indotte (iPSC) che sono in grado di maturare virtualmente in qualsiasi tipo cellulare: “Questa nuova metodica sperimentale ha rappresentato una svolta per lo studio del Parkinson, così come di altre patologie neurologiche”, ha sottolineato Feng. “Alla fine, siamo riusciti a ottenere il materiale che ci occorreva”.




Leggi altre informazioni
13/02/2012 dr.ssa Anna Saito

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante