(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) ai dati, in circa il 40 per cento dei casi di melanoma la proteina HINT1 presenta queste caratteristiche. In condizioni normali, HINT1 è un oncosoppressore (o antioncogene), ovvero inibisce la trasformazione maligna di una cellula normale.
Il prof. Sgambato spiega: "in questo studio abbiamo dimostrato che HINT1 può tenere sotto controllo due importanti oncogeni (geni che promuovono lo sviluppo di un tumore), quali la ciclina D1 e BCL2, che favoriscono la trasformazione di cellule normali in cellule di melanoma". La ciclina regola, stimolandola, la proliferazione cellulare. BCL2 previene la morte delle cellule danneggiate e quindi pericolose, e contribuisce a rendere le cellule tumorali "immortali". "Abbiamo dimostrato che HINT1 è frequentemente assente in cellule di melanoma umano e che la sua riattivazione riduce la crescita e la malignità del tumore".
Si spera in futuro di sviluppare farmaci in grado di stimolare la riattivazione della proteina o di emularne l'attività. Il melanoma rappresenta la prima causa di morte per tumore della pelle, con un'incidenza in crescita negli ultimi decenni molto più rapida di tutti gli altri tumori, anche per abitudini scorrette in fase di esposizione al sole. Questo temibile tumore colpisce prevalentemente fra i 30 e i 60 anni e in Italia è responsabile ogni anno di circa 1500 decessi.
Leggi altre informazioni
15/06/2012 Andrea Sperelli

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante