(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) (per un anno, da un anno a quattro anni, per cinque anni o più), il rischio di sviluppare il melanoma si riduceva ulteriormente dell’11%. Le donne che avevano fatto uso di aspirina per un periodo uguale o superiore ai 50 anni, presentavano una riduzione pari al 30% del rischio di sviluppare il tumore alla pelle.
La riduzione del rischio di sviluppare il melanoma è stata osservata solo per l’aspirina e non per altri Fans, come ibuprofene o naprossene o con il farmaco acetaminofene. Questi dati, concludono i ricercatori, potrebbero dimostrare, se supportati anche da altre ricerche in futuro, che l'aspirina grazie al suo effetto anti-infiammatorio riduce anche il rischio di sviluppare un melanoma. L’effetto unico dell’aspirina potrebbe essere dovuto al fatto che il farmaco agisce attraverso pathway molecolari lievemente differenti rispetto agli altri Fans e che alcuni di questi potrebbero essere specifici per il melanoma. Oppure semplicemente perché l’aspirina era il farmaco antinfiammatorio che veniva usato con più regolarità durante lo studio. Infatti, un numero inferiore di donne nello studio facevano uso di ibuprofene o naprossene.
Comunque, questi risultati non suggeriscono l’utilizzo regolare di aspirina per prevenire il melanoma, anche perché l’uso prolungato del farmaco può essere associato a eventi avversi, quali ulcere e sanguinamenti.

Christina A. Gamba, Susan M. Swetter, Marcia L. Stefanick et al., Aspirin is associated with lower melanoma risk among postmenopausal Caucasian women, Cancer DOI: 10.1002/cncr.27817

12/03/2013 Giovanni Zelano

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante