(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) e VENTURE. Lo studio QUEST ha confrontato dupilumab con placebo in pazienti con asma non adeguatamente controllato con una dose media o elevata di corticosteroide inalatorio e un secondo farmaco di controllo. Lo studio VENTURE ha confrontato dupilumab con placebo in pazienti con asma dipendente da corticosteroidi orali. La decisione finale della Commissione Europea è attesa nei prossimi mesi.
Dupilumab è un anticorpo monoclonale umano progettato per inibire l’attività dell’interleuchina-4 (IL-4) e dell’interleuchina-13 (IL-13), due importanti proteine che svolgono un ruolo chiave nell’infiammazione di tipo 2 che sottende alcune tipologie specifiche di asma, così come molte altre patologie allergiche. Questo meccanismo d’azione comporta la riduzione dei biomarker tipici dell’infiammazione di tipo 2, inclusi i livelli di ossido nitrico esalato (FeNO), di immunoglobulina E (IgE) e di eotassina-3 (CCL26).
Le persone con asma grave spesso hanno sintomi non controllati e persistenti nonostante lo standard di trattamento, il che li potrebbe rendere candidabili al trattamento con una terapia biologica. I sintomi di malattia non controllata includono tosse, dispnea e difficoltà a respirare e questi pazienti sono a rischio di gravi riacutizzazioni d’asma che possono portare a visite in pronto soccorso o ricoveri ospedalieri. I corticosteroidi orali possono portare sollievo per sintomi gravi nell’immediato e nel breve periodo. Le linee guida attuali, tuttavia, suggeriscono di limitare un loro utilizzo cronico solo ai pazienti più gravi, a causa dei potenziali effetti collaterali gravi.
Dupilumab è sviluppato congiuntamente da Sanofi e Regeneron tramite un accordo di collaborazione a livello globale. In ottobre 2018 dupilumab è stato approvato negli Stati Uniti come trattamento aggiuntivo di mantenimento nei pazienti di età pari o superiore ai 12 anni con asma da moderato a grave con fenotipo eosinofilo o dipendente da corticosteroidi orali. Dupilumab non è utilizzato per trattare problemi respiratori acuti.
Dupilumab è attualmente approvato nell’Unione Europea per il trattamento di pazienti adulti con dermatite atopica da moderata a grave, candidati alla terapia sistemica. In Italia è stato ammesso a rimborsabilità da parte del SSN a settembre 2018 in questa indicazione, ricevendo il riconoscimento dell’innovatività da parte dell’Agenzia Italiana del farmaco. È anche approvato in altri Paesi nel mondo per il trattamento di specifiche tipologie di pazienti con dermatite atopica da moderata a grave.
Leggi altre informazioni
04/03/2019 Andrea Sperelli

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante