(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) “È un modo di relazionarsi e conoscere anche i vicini di casa, mentre la manipolazione delle zucche può essere un utile esercizio per i bambini: giocando maneggiano qualcosa di vivo al posto dei videogame. È sbagliato, dunque, prendersela con la 'notte delle streghe' perché rappresenta una chiave per stimolare la fantasia dei bambini e aiutarli a sconfiggere ansie e paure. Halloween è importante anche perché viene da fuori: rappresenta un modo per avvicinarsi a tradizioni diverse, una sorta di globalizzazione culturale utile per il bagaglio di apprendimento del bambino. Psicologicamente, rappresenta una chiave per far acquisire al piccolo una visione più aperta del mondo''.
Più possibilista Giuliana Kantzà, docente all'Istituto freudiano di Milano e tra le fondatrici della Scuola lacaniana di psicoanalisi, anche se lamenta la mancanza di un vero “senso” da associare all'evento: “nel momento in cui le feste erano locali o si rifacevano a tradizioni culturali e religiose del luogo, costituivano un elemento di legame sociale, perché le persone si riconoscevano nella ricorrenza, nella festa. Con la globalizzazione tutto questo è stato disperso, quindi le festività, come Halloween domani, si sono globalizzate e cioè in qualche modo desoggettivizzate. Con tutto l'indotto che si è sviluppato intorno ad Halloween ci troviamo di fronte a un processo - spiega la psicanalista - che non funge più da legame sociale, ma è semplicemente un'occasione da accogliere per il godimento. Ecco, questo potrebbe anche andar bene, purché non sia quel godimento senza freni che il nostro tempo comanda. Tanto è vero che queste feste spesso si concludono tragicamente, con incidenti stradali dovuti all’eccesso di droga o di alcol".
"Credo che sia il caso di interrogarsi - conclude Kantzà - su quello che i padri hanno dato in eredità ai giovani, che si trovano spesso irretiti in una situazione in cui l'unico comando è quello supereroico per cui bisogna godere. E così vanno dietro a questo imperativo che, purtroppo, finisce per 'disperderli' a livello dello studio e del lavoro, ma soprattutto li distrugge nell'etica del soggetto, che viene così meno ad ogni impegno".
Leggi altre informazioni
31/10/2019 Andrea Piccoli

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante