(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) che sostengono l'azione della melanina nel bulbo pilifero.
Da considerare poi l'adozione di estratti ad azione antiradicalica come il tè verde o la curcumina, da associare eventualmente anche alla vitamina E. Altre sostanze fondamentali sono lo zinco, il magnesio, la vitamina B12, l'acido folico, i lipidi e le proteine. Per reintegrare durante l'autunno questi oligoelementi è consigliabile l'assunzione giornaliera di tisane a base di esquiseto e di ortica.
La dieta deve comunque essere ricca di proteine, latte e pesce, verdure a foglia verde e banane. Soia e lievito di birra, grazie alla colina, all’inositolo, alla biotina e all’acido pantotenico ridanno tono e luminosità. In particolare il lievito di birra è ricco di vitamine del gruppo B indispensabili per il trasporto e la fissazione dei pigmenti. Fonti di omega-3 come noci, arachidi, olio oliva sono importanti sia per i capelli secchi che grassi. Le vitamine A, C, D, E, H presenti in alcuni alimenti come carote, albicocche, peperoni, miglio, cereali integrali, uova (ricche di zolfo) hanno proprietà rinforzanti.
Per migliorare l'attività dei bulbi piliferi vanno bene anche i prodotti fitoterapici: così per via generale si userà l’olio di borragine, mentre in menopausa non potrà mancare l’apporto estrogenico
naturale degli estratti della soia titolati in isoflavoni.
La caduta autunnale si può prevenire assumendo dalla primavera fino alla fine dell’estate anche integratori a base di ferro, rame e biotina.
Vediamo il significato dei principali termini usati nei cosmetici per capelli previsti dalla vigente legislazione.
- Antistatico (diselettrizzante, demelante): riduce l’elettricità statica neutralizzando la carica
elettrica superficiale.
- Brillantante (lucidante): conferisce un aspetto lucente.
- Condizionante (sostantivante): rende i capelli facili da pettinare, docili, soffici e luminosi e/o
impartisce volume, luminosità, lucentezza ecc.
- Districante: riduce o elimina l’intrecciarsi dei capelli dovuto ad alterazioni o a danni della superficie capillare, favorendo in questo modo la pettinabilità.
- Filmogeno: produce dopo l’applicazione una pellicola continua sui capelli.
- Rinforzante: conferisce maggiore resistenza meccanica ai capelli.
- Ristrutturante - Tonificante: produce una sensazione di benessere sui capelli.
Leggi altre informazioni
13/11/2013 Arturo Bandini

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante