(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) per 15 anni i dati relativi a 24.207 adulti con età media di 63 anni.
In questo periodo, 3.925 soggetti (16,2%) hanno sofferto di eventi correlati alla Bpco per 340.757 anni-persona (11,5 per 1.000 anni-persona). La maggior parte degli eventi consistevano in ricovero per BPCO (90,7%) e in decessi correlati alla malattia (9,3%).
I dati indicano che la soglia fissa ottimale utile per separare le persone che avrebbero avuto eventi Bpco-correlati con quelli che non ne avrebbero sofferto non era significativamente diversa dalla soglia fissa di 0,70, e che la stessa era più accurata di altre soglie fisse considerate nello studio. Fra gli altri parametri analizzati, c’era l’equazione della Global Lung Initiative.
Jørgen Vestbo, della University of Manchester, e Peter Lange, della Copenaghen University, hanno così commentato in un editoriale apparso assieme allo studio: «La questione dell'utilizzo limitato della spirometria al di fuori della medicina respiratoria pone un problema più grande rispetto al dibattito sull'esatta soglia dell'indice di Tiffeneau. In attesa di nuove scoperte, in particolare sulla genetica della malattia, è comunque utile che i medici sappiano che è possibile utilizzare una semplice misurazione e considerare un valore inferiore a 0,70 come indicatore di questo complesso disturbo», concludono gli esperti.
Leggi altre informazioni
11/07/2019 Andrea Sperelli

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante