(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) solo il microrganismo, ma anche alcuni tipi di cellule sane a causa della somiglianze tra proteine batteriche e umane. Ciò è stato dimostrato nell’Itp, nella pre-eclampsia e nell’aterosclerosi coronarica".
L’Helicobacter pylori potrebbe essere la causa anche di sindromi coronariche acute e di alcune malattie neurodegenerative. “L'Helicobacter pylori colpisce maggiormente i soggetti di 50 anni che hanno contratto l'infezione durante l'età infantile quando il batterio non era ancora conosciuto'', spiega il dott. Franceschi. “In futuro questo studio potrà essere esteso ad altri batteri che compongono la flora intestinale, con potenziali metodi di cura di molte malattie'', ha concluso il ricercatore.
"Le scoperte degli ultimi anni sul ruolo dell'Helicobacter nelle patologie non gastriche stanno rivoluzionando le conoscenze sulle cause di molte malattie", commenta Gasbarrini. "È verosimile che in certe condizioni frammenti di microbiota intestinale, microbi innocui e spesso utili presenti nell'apparato digerente, passino in circolo attivando sia una risposta infiammatoria sistemica sia un’infiammazione locale dovuta a una risposta immune verso tessuti specifici dell'ospite".
Leggi altre informazioni
13/06/2016 Andrea Piccoli

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante