(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) soffrirebbe di fortissimi dolori intestinali, nausea, vomito e diarrea. In alcuni casi si possono verificare altri sintomi come anemia sideropenica, malassorbimento, enteropatia da deficit proteico.
Non esiste una vera e propria terapia, se non l'astinenza dai cibi “proibiti” e l'uso di corticosteroidi nei momenti di crisi. Con il controllo dell'alimentazione, la prognosi è di solito favorevole.
Nel caso di Finley, però, la qualità di vita è davvero bassa. Per sostenerne la crescita e il quotidiano consumo energetico, il bambino deve sottoporsi ad alimentazione controllata con il sondino per 6 volte al giorno. L'unico appagamento di tipo alimentare è rappresentato appunto da circa 10 caramelle alla menta giornaliere.
“Ho anche cercato di proporgliele in maniera differente, ricavandone dei lecca-lecca”, spiega la mamma Rhys. In famiglia sono presenti alcune allergie alimentari, ma la condizione di Finley è unica e molto ostica da affrontare.
I medici inglesi del Great Ormond Street Hospital di Londra sottopongono in maniera regolare il bambino a una serie di controlli genetici nella speranza di trovare una via d'uscita ai suoi problemi, ma la soluzione sembra ancora lontana.
Leggi altre informazioni
20/02/2014 Andrea Sperelli

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante