Sezioni medicina


Pubblicita Pubblicita

L'acidità aiuta a ridurre l'ansia

Aumentarne i livelli nel cervello riduce la possibilità del disturbo

Ansia_12601.jpg

L'acidità non è sempre un male. In alcuni casi può infatti rivelarsi un alleato contro alcuni disturbi, fra i quali l'ansia. A dirlo è uno studio pubblicato sul Journal of Neuroscience da un gruppo di ricercatori della F. Edward Hébert School of Medicine, nel Maryland.
La scoperta che l'aumento dell'acidità in alcune aree del cervello è legata a una riduzione del fenomeno ansioso potrebbe presto portare alla messa a punto di nuovi trattamenti per le tante persone affette dal disturbo.
Se l'ansia è associata indissolubilmente a una certa incapacità di gestire determinate emozioni, a livello fisiologico si caratterizza per un'iperattività dell'amigdala basolaterale (Bla), legata appunto ai comportamenti emotivi e alle reazioni di fronte alla paura. In molti casi, le cellule che popolano la Bla mostrano canali ionico-acidi denominati Asic1a, sensibili alle variazioni di ph nell'ambiente ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | ansia, acidità, amigdala,

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicit su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 27177 volte