(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) che una classica matita per gli occhi, in quanto questa tende a sciogliersi più facilmente e si raccomanda di applicare sotto un primer specifico per gli occhi che consenta di rendere il trucco più durevole. Anche per quanto riguarda la base, è fondamentale l’utilizzo di un primer che idrati e protegga la pelle dai raggi solari e allo stesso tempo consenta una maggiore durata del fondotinta. Quest’ultimo, va preferito in polvere se la nostra pelle tende ad essere mista o grassa mentre per un pelle normale è comunque consigliata una versione mat o comunque solida anziché texture troppo liquide che, con il caldo, potrebbero sciogliersi anche su una pelle secca. Se invece si preferisce evitare il fondotinta per non appesantire troppo l’incarnato, è possibile utilizzare come prodotto sostituivo una crema colorata oppure una bb cream che illuminano e uniformano la pelle del viso.
Il mascara deve essere rigorosamente waterproof, per garantire anche in presenza di umidità delle ciglia impeccabili mentre per illuminare il viso, anziché il classico illuminante utilizzato nella stagione invernale, si può ricorrere ad un bronzer, magari perlato, che grazie alle sue piccole particelle riflettenti rendono la pelle più luminosa.
Infine il rossetto. Da evitare, senza dubbio i gloss che tendono a sbavare più facilmente e i rossetti troppo cremosi. Per un effetto più durevole, sono raccomandati invece i rossetti long lasting preferibilmente opachi.

18/06/2014 Tiziana Loprete

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante