(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) stata supportata dai dati di uno studio di fase III sull'efficacia, la farmacocinetica e la sicurezza di due iniezioni consecutive di triptorelina semestrale in 120 pazienti con cancro prostatico avanzato. L’efficacia e la sicurezza di questa formulazione sono state dimostrate nello studio registrativo i cui risultati sono simili a quelli ottenuti in precedenza con somministrazioni ripetute delle formulazioni a 1 e 3 mesi di triptorelina. Inoltre, la recente approvazione di triptorelina semestrale nel trattamento della pubertà precoce centrale (PCC) nei bambini di età maggiore o uguale i 2 anni, con insorgenza della CPP prima degli 8 anni nelle bambine e prima dei 10 anni nei bambini, fornirà a questa popolazione infantile una nuova opzione di trattamento".
Il tumore della prostata ha origine dalle cellule presenti all'interno di una ghiandola, la prostata, che cominciano a crescere in maniera incontrollata. La prostata è presente solo negli uomini, è posizionata di fronte al retto e produce una parte del liquido seminale rilasciato durante l'eiaculazione. In condizioni normali ha le dimensioni di una noce, ma con il passare degli anni o a causa di alcune patologie può ingrossarsi fino a dare disturbi soprattutto di tipo urinario.
Questa ghiandola è molto sensibile all'azione degli ormoni, in particolare di quelli maschili, come il testosterone, che ne influenzano la crescita.
La condizione di Pubertà Precoce Centrale (CPP) è caratterizzata da una maturazione sessuale prima degli 8 anni nelle femmine e dei 10 anni nei maschi. Tale condizione può raramente essere dovuta a una lesione organica (neoplasia cerebrale), ma nella maggior parte dei bambini è considerata idiopatica. La pubertà precoce è causata dalla precoce secrezione di gonadotropine LH e FSH da parte dell’ipofisi su stimolo del GnRH ipotalamico, con conseguente stimolo alla secrezione di ormoni gonadici da parte di ovaie o testicoli. Questo comporta precoci cambiamenti puberali in particolare l'accelerazione della velocità di crescita e della maturazione ossea e alta statura durante l'infanzia, che spesso porta a una ridotta altezza degli adulti. La CPP è una malattia rara che si verifica in 1 bambino su 10.000 con un rapporto femmine/maschi pari a 10:1.
La triptorelina è un decapeptide analogo di GnRH (Gonadotropin Releasing Hormone), un ormone secreto dall'ipotalamo, che inizialmente stimola il rilascio di gonadotropine ipofisarie (ormoni prodotti dalla ghiandola pituitaria), che a loro volta controllano le secrezioni ormonali da parte dei testicoli e delle ovaie.
Dopo una fase iniziale e transitoria di stimolazione, la stimolazione continua di triptorelina sull’ipofisi inibisce la secrezione di gonadotropine con conseguente soppressione delle funzioni testicolare ed ovarica. Sono state sviluppate diverse formulazioni di triptorelina, in soluzione iniettabile o in sospensione iniettabile a rilascio prolungato per 1, 3 e 6 mesi.
La tecnologia a rilascio prolungato delle formulazioni a 1,3, 6 mesi consente dopo somministrazione intramuscolare di triptorelina, una costante concentrazione plasmatica di molecola attiva per degradazione lenta del polimero con cui è iniettata.

Leggi altre informazioni
18/10/2018 Andrea Piccoli

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante