(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) urinario, trattate con una bevanda a base di succo di mirtillo, ha dimostrato che anche l'assunzione regolare della bibita riduce la frequenza dei casi di cistite nelle donne. Alle pazienti è stato somministrato o succo di mirtillo (50 ml al giorno per 6 mesi), o una bevanda contenente Lactobacillus GG (100 ml, 5 volte a settimane per 1 anno) o placebo.
Dopo 6 mesi, gli episodi di infezioni urinaria si erano ridotti del 50% nel primo gruppo, mentre il secondo presentava ancora infezioni. Solo 8 donne (16%) del gruppo trattato col succo di mirtillo ha presentato recidiva, contro 19 (39%) del secondo gruppo e 18 (36%) del gruppo placebo.
Secondo gli autori, questo studio conferma «la credenza tradizionale che le recidive delle infezioni urinarie possono essere prevenute con il succo di mirtillo, costituendo una naturale alternativa all'uso di antibiotici».

Leggi altre informazioni
18/02/2016 Andrea Sperelli

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante