Sezioni medicina


Pubblicita Pubblicita

Infarto, a volte il colesterolo buono non basta

Analisi del ruolo del colesterolo Hdl

Arteriosclerosi_13821.jpg

Il colesterolo Hdl non sempre ha l'effetto di ridurre il rischio di infarto. Lo conferma uno studio pubblicato su Science da un team di ricercatori della University of Pennsylvania Perelman School of Medicine guidato dall'italiano Paolo Zanoni, che nel frattempo si è trasferito presso l'Università di Zurigo.
Il prof. Zanoni spiega: «Le Hdl sono particelle composte da lipidi (tra cui il colesterolo) e proteine. Il colesterolo presente nelle Hdl (colesterolo Hdl) è stato tradizionalmente chiamato "buono", perché in generale nella popolazione, più alti sono i livelli di colesterolo Hdl nel plasma, più basso è il rischio cardiovascolare. Dati accumulati negli ultimi anni hanno però messo in discussione questa associazione».
Le terapie studiate per aumentare i valori del colesterolo Hdl non si sono rivelate efficaci nella riduzione del rischio di malattia coronarica. Addirittura su modello ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | infarto, colesterolo, Hdl,

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia SaluteAvvertenze privacy

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante


Questa pagina è stata letta 15330 volte