Sezioni medicina


Pubblicita Pubblicita

Osteoporosi, meno fratture con Romosozumab

Il trattamento riduce le possibilità di fratture nelle donne in postmenopausa

Osteoporosi_14006.jpg

Aggiungere Romosozumab al trattamento con alendronato riduce il rischio di fratture nelle donne in postmenopausa che soffrono di osteoporosi. Lo conferma uno studio apparso sul New England Journal of Medicine e firmato da ricercatori della University of Alabama di Birmingham.
Kenneth Saag, coordinatore dello studio, spiega: «Romosozumab è un anticorpo monoclonale che si lega alla sclerostina e la inibisce; aumenta la formazione dell'osso e diminuisce il riassorbimento osseo; abbiamo voluto valutare la sua efficacia rispetto ad alendronato».
Gli scienziati americani hanno reclutato 4.093 donne in postmenopausa con osteoporosi e fratture da fragilità. Le donne hanno ricevuto Romosozumab per via sottocutanea o alendronato per via orale per 12 mesi. In seguito, l’alendronato è stato assunto da entrambi i gruppi.
Nel corso del follow up di 24 mesi, i ricercatori hanno registrato un ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | osteoporosi, fratture, Romosozumab,

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia SaluteAvvertenze privacy

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante


Questa pagina è stata letta 126 volte