(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) nei test di laboratorio.
I sintomi principali sono bruciore e difficoltà di deglutizione. A essere colpiti sono soprattutto i soggetti più deboli. Il fungo appare molto resistente anche nell’ambiente. È stato infatti trovato anche sulle attrezzature degli ospedali e sulla pelle dei pazienti.
I fattori di rischio sono gli interventi chirurgici, l’impiego di antibiotici e antimicotici ad ampio spettro, l’uso di cateteri venosi centrali.
In caso di infezione, è necessario l’isolamento del paziente e un’estrema attenzione alla pulizia dell’ambiente, da ottenere con prodotti a base di cloro e vapori di perossido di idrogeno. Raccomandata anche la decontaminazione cutanea con prodotti a base di clorexidina.

Leggi altre informazioni
10/04/2019 Andrea Piccoli

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante