(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) quella anagrafica fosse di 38.
I ricercatori si sono basati su un parametro definito “età biologica”, che si costruisce valutando le condizioni di reni, polmoni, metabolismo, sistema immunitario, salute dentale e cardiovascolare. Inoltre, gli scienziati hanno misurato i telomeri, cioè la parte finale dei cromosomi la cui lunghezza è associata a una maggiore longevità.
Tutti i soggetti del campione avevano alla fine dello studio 38 anni, ma 3 di loro mostravano un'età biologica di 30, altri un'età biologica sostanzialmente uguale a quella anagrafica, altri ancora, come detto, un'età biologica molto avanzata, pari a 60 anni.
Dan Belsky, geriatra dell'ateneo americano, spiega: “quando si invecchia cresce il rischio per tutti i tipi di malattie. Per impedire contemporaneamente lo sviluppo di malattie diverse, il bersaglio deve essere l'invecchiamento stesso".
Leggi altre informazioni
07/07/2015 Andrea Sperelli

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante