(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) D, fondamentale per le ossa.
I ricercatori hanno analizzato gli effetti del sole su un campione di 24 persone che si sono sottoposte a due diverse sessioni di 20 minuti attraverso lampade abbronzanti a base di raggi UV. Nella prima sessione, la lampada emetteva regolarmente i raggi, mentre nella seconda soltanto calore.
Nel primo caso, la pressione sanguigna è calata in maniera significativa, mentre è rimasta invariata nella seconda sessione. Il dott. Richard Weller, autore dello studio, spiega: “abbiamo il sospetto che i benefici per la salute del cuore della luce solare supereranno il rischio di cancro della pelle. Lo studio che abbiamo condotto fornisce un procedimento che potrebbe spiegare tutto questo. E, inoltre, spiega anche perché una dieta con integratori di vitamina D da sola non sarà in grado di compensare la mancanza di luce solare. Abbiamo ora in programma di esaminare i relativi rischi di malattie cardiache e il cancro della pelle in persone che hanno ricevuto diverse quantità di esposizione al sole. Se questo conferma che la luce solare riduce il tasso di mortalità da tutte le cause, avremo bisogno di riconsiderare i nostri consigli sull’esposizione al sole”.
Leggi altre informazioni
09/05/2013 Arturo Bandini

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante