(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) il rimanente 20% va incontro a una ricaduta della malattia: quest’ultima percentuale è però destinata a diminuire drasticamente grazie al lavoro della rete internazionale di collaborazione fra i paesi con maggior qualificazione nell’ambito della diagnosi e della terapia delle leucemie del bambino.
Le leucemie linfoblastiche acute ricadute dell'età pediatrica sono state al centro del meeting internazionale che si è appena concluso a Roma e nel corso del quale sono state discusse le novità più importanti relative alla diagnosi e alla terapia dei pazienti affetti da queste patologie. Sono stati analizzati i risultati dei protocolli di trattamento attualmente in uso nei vari paesi, le strategie di trapianto di cellule staminali più innovative, le prospettive dell’immunoterapia, i nuovi farmaci in corso di sperimentazione e l'impatto di fattori biologici sulla possibilità di recupero.
Il nuovo protocollo di trattamento internazionale sarà avviato nelle prossime settimane. Questo importante progetto e sforzo organizzativo ha ricevuto supporto anche dall’Unione Europea per il suo alto valore scientifico e assistenziale. “La sfida per raggiungere la guarigione di tutti i pazienti pediatrici affetti da una leucemia linfoblastica acuta si arricchisce di un nuovo strumento – sottolinea Franco Locatelli, Direttore del Dipartimento di Oncologia Pediatrica dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù - e la cooperazione internazionale fra i diversi gruppi sarà di ulteriore stimolo per affinare ancor più le strategie di trattamento per curare sempre più efficacemente e in maniera mirata i tumori del bambino. Con il nuovo protocollo internazionale per la prima volta un largo numero di bambini (circa 350 all’anno) verrà valutato in maniera omogenea per le caratteristiche prognostiche. I piccoli pazienti saranno attribuiti a due differenti gruppi di rischio (standard e alto) e, conseguentemente, verranno trattati con un protocollo di terapia largamente condiviso".
Leggi altre informazioni
13/02/2012 Andrea Sperelli

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante