(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) anche alcuni trattamenti di prima linea come trimethoprim», spiegano gli autori, che hanno selezionato 58 studi per un totale di oltre 77mila isolati urinari di E. coli.
I numeri relativi alla resistenza dipendono in larga misura anche dal sistema sanitario del paese analizzato. Nel caso dell'ampicillina, ad esempio, la resistenza passa dal 41 per cento della Svizzera al 100 per cento di Ghana e Nigeria, dove gli antibiotici sono disponibili senza ricetta medica. Per la ciprofloxacina si passa dal 2,1 dei paesi sviluppati al 26,8 di quelli in via di sviluppo, mentre per la nitrofurantoina le percentuali sono rispettivamente dell'1,3% e del 17%.
La probabilità di resistenza agli antibiotici risulta molto superiore nei bambini già esposti in precedenza. «Molte società scientifiche raccomandano di scegliere un antibiotico per il trattamento di prima linea delle infezioni urinarie solo se la prevalenza locale di resistenza è inferiore al 20%», spiega Bryce, che conclude così: «Date queste premesse e sulla base dei dati rilevati nello studio, ne consegue che molte delle attuali linee guida dovrebbero essere aggiornate».

Fonte: British Medical Journal
Leggi altre informazioni
20/04/2016 Andrea Piccoli

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante