(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) evidente fra i pazienti affetti da infezione grave, mentre i tassi erano sovrapponibili in caso di infezione lieve o moderata.
Nel primo gruppo, quindi, la Vancomicina è preferibile al Metronidazolo, anche se il farmaco presenta alcuni aspetti negativi, fra cui un costo maggiore rispetto al secondo farmaco e il fatto di facilitare le infezioni da enterococco Vancomicina-resistente.
«Anche se il costo superiore del trattamento con vancomicina rispetto a Metronidazolo e le preoccupazioni per le infezioni da Enterococco resistenti alla Vancomicina rimarranno barriere difficili da superare, una cura clinica migliore e i tassi di mortalità potrebbero richiedere una riconsiderazione delle attuali pratiche di prescrizione», spiega Vaness Stevens, che ha coordinato la ricerca. «La Vancomicina rimane un'opzione di
trattamento sottoutilizzata, tanto che nel nostro studio, dal 4% al 6% dei pazienti ha ricevuto inizialmente Vancomicina anche se il 42% degli episodi era classificato come grave».

Fonte: Jama Internal Medicine
Leggi altre informazioni
24/02/2017 Andrea Sperelli

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante