(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) singolo di TRPM8 non era soddisfacente, i ricercatori hanno indagato anche le proprietà del recettore nicotinico alfa3beta4, chiamato così perché si lega alla nicotina, sostanza nota per il suo effetto di riduzione dell’appetito. Per interagire con il recettore, i medici hanno scoperto l’efficacia del dimetilfenilpiperazinio (DMPP).
La combinazione fra DMPP e ilicina ha prodotto un farmaco con il quale i topi oggetto di studio hanno perso il 12 per cento del loro peso nel giro di 20 giorni. Inoltre, è migliorato il loro metabolismo ed è scomparsa l’intolleranza al glucosio, condizione che spesso annuncia la comparsa del diabete.



Leggi altre informazioni
25/10/2018 Andrea Sperelli

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante