(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) tra i 30 ei 40 anni seguiti da un ambulatorio per abuso di sostanze tra il 2006 e il 2011», scrivono gli autori.
Per le misurazioni, gli autori si sono serviti di un sistema di monitoraggio non invasivo denominato SphygmoCor, dispositivo che utilizza un software in grado di calcolare l'età vascolare biologica di una persona a partire dall'età, dal genere e dall'altezza di un individuo.
I soggetti sono stati divisi in 4 gruppi: non fumatori, fumatori, consumatori di amfetamine e consumatori di metadone.
«Il 94% dei soggetti nel gruppo amfetamine aveva usato la sostanza la settimana precedente, e quasi la metà addirittura il giorno prima», riprendono i ricercatori. I dati indicano che l'uso delle amfetamine, rispetto a quello del metadone o delle sigarette, provocava un invecchiamento molto più rapido del sistema cardiovascolare.
«Questi risultati indicano che l'abuso prolungato di amfetamine si associa a un aumento dell'età del cuore e dei vasi, verosimilmente aumentando il danno tissutale. Tuttavia, dato che la natura osservazionale dello studio impedisce conclusioni su causa ed effetto, servono ulteriori ricerche di conferma», conclude l'autore.

Fonte: Heart Asia
Leggi altre informazioni
17/03/2017 Andrea Sperelli

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.
Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante