(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) ci sono delle specie che proteggono i seni che vengono perse nella sinusite cronica, quindi se si ripristina la flora è possibile che la malattia venga mitigata".
Intanto, uno studio svedese ha dimostrato che l'introduzione di una nuova metodica per la diagnosi della sinusite potrebbe ridurre significativamente l'utilizzo di antibiotici e i costi sociali della patologia. La ricerca, firmata da Pernilla Sahlstrand Johnson, è stata condotta presso la Lund University e lo Skane University Hospital della stessa città.
Assistita da alcuni colleghi della facoltà di Ingegneria, la Johnson ha valutato l'applicazione di una nuova procedura per la diagnosi della patologia attraverso l'uso di un sensore a ultrasuoni Doppler che è in grado di verificare il grado di viscosità del fluido del seno paranasale. Il metodo alternativo utilizzato finora per accertarsi della viscosità del fluido prevedeva una procedura piuttosto invasiva e dolorosa in quanto i medici dovevano stanare i seni mascellari. Per i pazienti che presentano un fluido denso l'opzione antibiotica è quella più valida, mentre per gli altri sono preferibili altre terapie: “la resistenza agli antibiotici è considerata giustamente come un problema crescente. Una persona su quattro in Svezia prende antibiotici almeno una volta all'anno, e molti di questi hanno subito una diagnosi con sinusite. Una diagnosi più accurata potrebbe ridurre la quantità di antibiotici prescritti e il giusto trattamento potrebbe anche condurre a una riduzione dei costi. Abbiamo utilizzato il nuovo metodo in laboratorio con buoni risultati. Stiamo progettando l'utilizzo del sensore a ultrasuoni Doppler in un ambiente clinico a breve, su un numero significativo di pazienti".
A margine della sperimentazione, la dott.ssa Johnson ha voluto verificare attraverso dei questionari la qualità della vita di chi soffre di sinusite su un totale di 200 pazienti in attesa di intervento: “i partecipanti al nostro studio hanno registrato un calo significativo della qualità della vita a causa della loro sinusite, addirittura maggiore che negli altri grandi gruppi di pazienti con malattie come l'angina o il cancro. La sinusite, inoltre, ha anche anche un forte impatto finanziario sulla società, in quanto è una malattia comune e porta a livelli relativamente alti di assenza dal lavoro per malattia", ha concluso la ricercatrice scandinava.
Leggi altre informazioni
14/09/2012 Andrea Piccoli

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante