(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) team di Mazmanian ha preso in esame un gruppo di topi geneticamente modificati e portatori di una malattia neurodegenerativa simile al Parkinson. Ne hanno fatti crescere alcuni in un ambiente sterile e altri in un ambiente a normale presenza di batteri.
I topi cresciuti in ambiente sterile mostravano meno deficit motori e un accumulo inferiore di aggregati proteici nel cervello legati ai disturbi del movimento rispetto alla media. Con un trattamento antibiotico, i topi malati mostravano un miglioramento evidente delle abilità motorie, mentre quelli cresciuti in ambiente sterile accusavano un peggioramento dei sintomi quando erano sottoposti a trattamento a base di acidi grassi a catena corta - di solito presenti in misura ridotta nei pazienti con malattia di Parkinson - o quando ricevevano un trapianto di feci provenienti da pazienti affetti da morbo di Parkinson.
I risultati suggeriscono che i batteri intestinali possono favorire il peggioramento dei sintomi nei soggetti predisposti alla malattia, creando le condizioni affinché le proteine associate allo sviluppo del morbo si accumulino con maggior facilità.
«Proprio come qualsiasi altro processo di scoperta di nuovi farmaci, portare questo lavoro innovativo dagli animali agli esseri umani richiederà anni», ha dichiarato Mazmanian. «Ma questo è un primo importante passo avanti verso il nostro obiettivo a lungo termine di sfruttare le profonde conoscenze che abbiamo acquisito sulla connessione intestino-cervello per aiutare ad alleggerire il peso clinico, economico e sociale della malattia di Parkinson».
Leggi altre informazioni
11/01/2017 Andrea Piccoli

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.
Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante