(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) esaminato il rischio di infarto e ictus di persone con diversi consumi di sale: bassi livelli di sodio (fino a 3 grammi al giorno), consumo medio (4-5 grammi) e consumo elevato (7 o più grammi al giorno). I dati indicano che i soggetti che si attestavano su un consumo medio di 4-5 grammi al giorno mostravano anche un rischio inferiore di morte e di soffrire per patologie cardiovascolari come l'infarto o l'ictus.
Lo studio quindi dimostra che esiste un limite al di sotto del quale consumare poco sale diventa controproducente, mentre il consumo elevato sembra nocivo soltanto per gli ipertesi.
Leggi altre informazioni
26/05/2016 Andrea Sperelli

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante