Sezioni medicina


Pubblicita Pubblicita

Elettrosmog, 10 consigli utili per ridurre l’esposizione

I rischi dell’inquinamento elettromagnetico

Prevenzione_4287.jpg

L’inquinamento elettromagnetico (elettrosmog) e la conseguente esposizione ai campi elettromagnetici non ionizzanti tende a crescere a causa dell’introduzione nell’ambiente di nuove e svariate sorgenti artificiali, come, ad esempio, impianti di telecomunicazioni, dispositivi elettronici Wi-Fi, telefoni cellulari, linee elettriche ad alta tensione.
Ridurre i rischi di esposizione umana all’elettrosmog in ambienti indoor: questo l’obiettivo del decalogo “Elettrosmog. 10 consigli utili per ridurre l’esposizione all’inquinamento elettromagnetico” della Società Italiana di Medicina Ambientale (SIMA).
I campi elettromagnetici (CEM) sono presenti ovunque nell’ambiente e sono generati da sorgenti naturali e artificiali. I parametri fisici importanti da prendere in considerazione sono la frequenza (Hertz), il livello di potenza (Watt o dBm), la distanza dalla sorgente e la durata ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | elettrosmog, esposizione, inquinamento,

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicit su Italia SaluteAvvertenze privacy

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante


Questa pagina è stata letta 16968 volte