(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) ricorrenti del tratto respiratorio superiore. 54 di essi sono stati operati nel giro di 6 settimane, mentre degli altri 57 è stata seguita l'evoluzione della malattia. Prima del reclutamento nello studio, le infezioni registrate sono state 10 nel gruppo dei bambini operati e 9 in quello dei bambini per i quali ci si è attenuti al principio della vigile attesa.
Al di là del numero delle infezioni, i ricercatori hanno considerato anche i costi sociali ed economici connessi con le tonsilliti dei piccoli pazienti. Per un periodo di due anni, i genitori dei bambini hanno annotato su un diario tutti i sintomi che man mano emergevano, il numero delle assenze scolastiche, i disturbi a carico dell'orecchio medio, la temperatura, le visite mediche, i farmaci somministrati, i ricoveri e l'eventuale intervento.
Dal punto di vista economico, inoltre, sono state registrate le spese legate alle cure mediche, ai viaggi da e verso l'ospedale o le strutture sanitarie coinvolte, nonché le giornate pagate alle baby sitter. Secondo un'approfondita analisi è emerso che per i bambini che hanno subito l'intervento chirurgico il costo medio durante il periodo del follow up era di 1385 euro contro una spesa pari a 844 euro per i bambini dell'altro gruppo.
La dott.ssa Boonacker commenta: “i costi aggiuntivi sono da attribuire principalmente alla chirurgia e alle visite con l’otorinolaringoiatra. Per quanto riguarda le altre spese non abbiamo riscontrato differenze significative”.
Agostino Serra, Direttore della Clinica Otorinolaringoiatrica dell'Università di Catania, presso l'azienda ospedaliera 'Policlinico Vittorio Emanuele' di Catania, e presidente della SIOeChCF (Società Italiana di Otorinolaringologia e Chirurugia Cervico-Facciale), spiega: "un tempo si interveniva sulle tonsille e sulle adenoidi con molta frequenza, tanto che erano ben pochi gli individui che riuscivano a evitare di essere sottoposti all'intervento. Più recentemente, l'intervento chirurgico è indicato semplicemente in quei casi in cui l'obiettività clinica e gli esami ematologici mostrano che si è di fronte a una 'tonsillopatia focale', che è la forma più grave".
"La tonsillectomia ha dei rischi generici comuni a tutti gli interventi chirurgici. In più ha dei rischi specifici, propri dell'intervento, vale a dire la possibilità che si abbiano delle complicanze di tipo emorragico nel post operatorio, o viceversa delle complicanze legata alla anestesia".
"Per quamto riguarda la prevenzione per prima cosa, intanto, occorre che il bambino faccia maturare il suo apparato linfatico, perché poi sarà lostesso a proteggerlo. Se il bambino invece è soggetto a vari episodi, occorre evitare le perfrigerazioni, avendo cura per esempio che il bambino non cammini scalzo oppure che non rimanga con la testa bagnata. Insomma, le solite precauzioni che vengono messe in atto da tutti i genitori che hanno a cura la salute dei propri figli. In effetti vi sono altre precauzioni, che alcuni colleghi suggeriscono, vale a dire delle profilassi antibiotiche, ma credo che qui si entri in aspetti che fanno capo alle esperienze mediche di ognuno".
"La tonsillectomia, ripeto, in passato era considerata una 'moda' a cui tanti bambini e individui venivano sottoposti. Ma ora questo atteggiamento è stato per fortuna abbandonato. Noi personalmente siamo dell'idea che, laddove ci sia la possibilità o la pericolosità che possa venir fuori una patologia focale, a carico di altri organi, allora si deve intervenire. Così come in quei casi in cui l'individuo va incontro a ripetuti episodi tonsillari nella gola, che necessitano interventi chirurgici o drenaggi. La tonsillectomia, insomma, è stata ridimensionata ma non del tutto abolita".
Leggi altre informazioni
30/12/2013 Andrea Piccoli

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante