(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) di risposta agli stimoli visivi era significativamente maggiore in chi giocava abitualmente. Aumentava infatti la capacita' d'attenzione (i giocatori potevano rispondere ad uno stimolo trascurabile, anche se, gia' impegnati da altri stimoli), la quantita' di particolari registrati in un'immagine 'flash' e l'ampiezza del campo visivo che poteva essere tenuto 'sotto controllo'. Inoltre, solo, i giocatori erano capaci di distinguere stimoli sequenziali, anche, quando gli intervalli che li separavano erano molto brevi (200-500 msec).
In una seconda parte dello studio, e' stato chiesto a ragazzi e ragazze non giocatori di esercitarsi un'ora al giorno per 10 giorni con un gioco d'azione o con uno ragionamento. I risultati hanno indicato che, dopo qualche giorno, i volontari del primo gruppo, ma non quelli del secondo o di controllo (che non si erano esercitati), avevano gia' migliorato la loro prontezza di riflessi.


Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.
Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante