Sezioni medicina


Pubblicita Pubblicita

Anticolinergici associati a demenza

Il rischio aumenta negli anziani fino a 20 anni dopo l’esposizione

Morbo di Alzheimer_5002.jpg

Assumere farmaci anticolinergici può aumentare il rischio di demenza negli anziani, anche a distanza di 20 anni. Lo dice uno studio pubblicato sul British Medical Journal da un team della University of East Anglia guidato da Kathryn Richardson, che spiega: «L'uso di farmaci con attività anticolinergica è associato a cognizione alterata a breve termine, ma non è noto se le associazioni riportate tra l'uso di farmaci anticolinergici e il declino cognitivo futuro e l'incidenza della demenza possano essere attribuiti all'attività anticolinergica degli stessi».
I ricercatori hanno utilizzato i dati di oltre 40mila anziani con diagnosi di demenza e altri 280mila soggetti di controllo.
Nel corso di un periodo che andava da quattro a 20 anni prima della diagnosi di demenza, o alla stessa data per i controlli accoppiati, il 36% dei casi e il 30% dei controlli ha ricevuto una prescrizione per ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | demenza, anticolinergici, farmaci,

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 3925 volte