(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) una scoperta entusiasmante perché apre la porta a indagini su nuove terapie genetiche".
Gli scienziati hanno realizzato uno studio che ha coinvolto direttamente 36.648 uomini. I dati ricavati sono stati confrontati con quelli di altri 222.358 uomini della Biobanca del Regno Unito.
Dallo studio è emerso che le variazioni di Sim1 erano associate a un aumento del rischio del 26% di disfunzione erettile, cifra indipendente da altri fattori di rischio come ad esempio l’indice di massa corporea.
Sim1 era già noto agli esperti in quanto parte di una via di segnalazione che svolge un ruolo centrale nella regolazione del peso corporeo e della funzione sessuale.
Leggi altre informazioni
09/10/2018 Andrea Piccoli

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante