(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) del sonno.
La sperimentazione è stata integrata con un sondaggio online in cui è stato chiesto a 280 persone di ogni età in che modo i livelli di sonno e ansia cambiassero nell'arco di 4 giorni consecutivi.
Dai risultati è emerso che la quantità e la qualità del sonno permettevano di prevedere i livelli di ansia del giorno dopo.
"Abbiamo identificato una nuova funzione del sonno profondo - evidenzia l'autore senior dello studio Matthew Walker - che riduce l'ansia durante la notte riorganizzando le connessioni nel cervello. Il sonno profondo sembra essere un ansiolitico naturale, a condizione di dormire bene e a sufficienza ogni notte".
Leggi altre informazioni
08/11/2019 Andrea Piccoli

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante