(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) i ricercatori hanno evidenziato il ruolo del gene denominato GUCY2C: “il nostro sequenziamento ha escluso il coinvolgimento di altre mutazioni e dimostrato che la variazione nel gene GUCY2C era attiva in presenza della malattia'', ha commentato Levy.
Il gene in questione produce una proteina coinvolta nella trasmissione dei segnali chimici specifici del cibo mangiato alle cellule intestinali. I volontari affetti da problemi intestinali mostravano una mutazione del gene che attiva in maniera continua la proteina, con la conseguenza di un sovraccarico di segnali chimici rispetto al normale. Sulla scorta di questa scoperta, i ricercatori stanno ora valutando l'adozione di terapie farmacologiche che si basino sul meccanismo attivato dal gene GUCY2C.
Leggi altre informazioni
22/03/2012 Andrea Sperelli

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante