Sezioni medicina


Pubblicita Pubblicita

Valvulopatia cardiaca, poche le procedure mini-invasive

Ancora insufficiente l'accesso alle nuove tecniche percutanee

Influenza_5399.jpg

Chi è affetto da valvulopatia cardiaca ha un'aspettativa di vita di circa 1-2 anni, in mancanza di interventi. In Italia, la maggior parte di questi pazienti viene trattata con l'intervento chirurgico tradizionale, mentre sarebbe preferibile l'adozione delle nuove procedure mini-invasive percutanee di impianto transcatetere della valvola aortica e di riparazione della valvola mitrale.
Si tratta di procedure sicure e ben collaudate, alle quali però i pazienti italiani faticano ad accedere. Nel nostro paese, infatti, queste tecniche scontano il non pieno riconoscimento da parte del servizio sanitario nazionale. Mancano i codici Drg e l'accesso è spesso regolato dalle decisioni delle singole regioni. In tutto si effettuano circa 3.200 procedure valvolari percutanee ogni anno in Italia, mentre il fabbisogno stimato è almeno doppio.
«Un dato che ci colloca agli ultimi posti in Europa per ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | valvulopatia, procedure, percutanee,

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia SaluteAvvertenze privacy

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante


Questa pagina è stata letta 16465 volte