(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) razza, dall'etnia e così via, hanno una riduzione del rischio».
Fra gli uomini che hanno preso parte al Prostate Cancer Prevention Trial, la riduzione del rischio di cancro si è attestata al 24,8%. Tuttavia, lo studio ha mostrato anche un aumento del numero di tumori alla prostata di alto grado.
«Questi dati contrastanti lasciano aperti dubbi sul rischio associato al farmaco, in genere utilizzato per l'ipertrofia prostatica benigna», spiegano gli autori della nuova analisi.
Hanno così randomizzato 18.882 uomini a ricevere finasteride o placebo per 7 anni.
Nel corso del follow up, durato in media 18,4 anni, 42 uomini trattati con finasteride e 56 del gruppo placebo sono morti a causa di un cancro prostatico.
Tale dato si traduce con una riduzione del rischio di morte del 25% nel gruppo trattato con finasteride, ma l’aspetto più importante è dato dal fatto che vengono smentite le preoccupazioni riguardanti un possibile maggior rischio di tumori più aggressivi.


Leggi altre informazioni
27/06/2019 Andrea Piccoli

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante