(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) per evitare l'insufficienza cardiaca destra in pazienti con ipertensione arteriosa polmonare dovuta a cause diverse dalla cardiopatia, un gruppo di pazienti ben diverso da quelli seguiti in questo studio», aggiunge Kiernan.
Nel complesso, il 24% degli 11.544 pazienti con impianti LVAD ha sviluppato insufficienza cardiaca destra, ma il gruppo che ha ricevuto PDE5i prima dell'impianto lo ha fatto a tassi più alti.
I ricercatori hanno accoppiato 1.177 pazienti trattati con PDE5i ad altrettanti pazienti, simili per gravità della malattia, età e presenza di comorbilità, che non hanno ricevuto tale terapia.
Rispetto a questi ultimi, i primi mostrano il 31% di possibilità in più di sviluppare insufficienza cardiaca destra.
Anche il rischio di sanguinamento entro una settimana dopo l’intervento è più alto del 46%.
«I nostri risultati dovrebbero invitare alla cautela per quanto riguarda l'uso di routine di queste terapie prima dell'impianto di LVAD», concludono gli autori.

Leggi altre informazioni
10/07/2019 Andrea Sperelli

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante