(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) miglioramento vicendevole e contribuisce a sostenere l’attività di contrasto ai batteri per un periodo di tempo più lungo”.
Nel corso dell'analisi i ricercatori americani hanno scoperto che il perossido di benzoile riesce a uccidere i batteri che provocano l'acne a qualsiasi concentrazione, ma il suo limite sta nella durata dell'effetto, pari a sole 24 ore. Al contrario, il resveratrolo aveva una capacità inferiore di contrasto ai batteri, ma più prolungata nel tempo. La loro combinazione si è rivelata quindi micidiale per i microorganismi.
Il resveratrolo agisce corrompendo la struttura delle membrane esterne dei batteri, indebolendoli in maniera significativa. A livello di tossicità, il perossido di benzoile si è rivelato maggiormente tossico del resveratrolo. I soggetti che lo usano in concentrazioni più alte si verificano infatti degli arrossamenti e delle irritazioni della pelle.
“Ci auguriamo che i nostri risultati portino a una nuova classe di terapie dell’acne che ruotano su antiossidanti come il resveratrolo”, ha dichiarato la dott.ssa Taylor.
Leggi altre informazioni
02/10/2014 Andrea Piccoli

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante