(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) vero e proprio i medici hanno drenato i liquidi in eccesso tipici dell’idrocefalo dalla scatola cranica, fermando così l’infezione in corso. In seguito è iniziata l’operazione di sostituzione della scatola cranica. L’intervento è riuscito e ora la piccola Han Han sta affrontando il normale decorso post-operatorio.
L’impianto di un cranio stampato in 3D non è operazione del tutto inedita. Già l’anno scorso, nei Paesi Bassi, una donna aveva subito la stessa operazione, mentre nel 2013 a un uomo negli Stati Uniti era stato asportato il 70 per cento circa della scatola cranica. Entrambi gli interventi erano riusciti. I medici cinesi sperano quindi che anche Han Han possa beneficiare degli effetti dell’operazione, sebbene la sua tenera età rappresenti un’incognita prima d’ora mai affrontata dai chirurghi.
Leggi altre informazioni
22/07/2015 Andrea Piccoli

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante