(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) l'efficacia diagnostica della troponina cardiaca ad alta sensibilità in 5 studi, per un totale di 3.155 casi di soggetti che si erano recati al pronto soccorso per un sospetto attacco cardiaco.
«Per il livello soglia di 1,2 nanogrammi per litro (ng/l), su 10.630 pazienti valutati 8.630 avrebbero bisogno di ulteriori indagini e di questi solo per 990 si giungerebbe a una diagnosi di infarto acuto del miocardio. Quindi, l'efficienza diagnostica di questo cut-off non basta per una sola determinazione», concludono gli autori.
Il secondo studio, firmato da Dirk Westermann dello University Hospital di Amburgo-Eppendorf, ha portato alla realizzazione di un algoritmo per l'esclusione dell'infarto acuto del miocardio dopo 1 ora dal ricovero. I soggetti coinvolti sono stati 1.040, tutti arrivati in pronto soccorso colpiti da dolore toracico acuto.
I ricercatori hanno scoperto che un valore di troponina pari a 6 ng/l ha una capacità predittiva negativa del 99,8 per cento per infarto acuto del miocardio dopo un'ora, tasso che rimane uguale allo scoccare della terza ora.
«Il cutoff di 6 ng/l consente sia un rapido triage per escludere un infarto acuto del miocardio in atto sia un tempestivo inizio della terapia in caso di riscontro positivo», scrivono i ricercatori. «Al momento, in attesa di studi successivi, le misurazioni in serie della troponina cardiaca suggerite dall'AHA restano lo standard di cura negli Stati Uniti», commenta in un editoriale David Morrow, del Timi Study Group, al Brigham and Women's Hospital - Harvard Medical School di Boston.
Anche un team del Cardiovascular Research Institute di Basilea ha ideato un nuovo algoritmo in grado di velocizzare la diagnosi grazie all'analisi dei livelli di troponina T cardiaca.
L'analisi permette nel giro di un'ora di confermare o escludere la diagnosi di infarto del miocardio, consentendo quindi un'accelerazione nella gestione terapeutica del paziente, secondo quanto affermano le conclusioni dei ricercatori elvetici pubblicate sul Canadian Medical Association Journal.
Il coordinatore della ricerca Tobias Reichlin spiega: «L'infarto miocardico acuto è tra la principali cause di morte e disabilità, e data l'efficacia delle cure disponibili, una diagnosi il più tempestiva e accurata possibile è di importanza fondamentale».
Per la valutazione delle condizioni del paziente si fa uso dell'elettrocardiogramma a 12 derivazioni e della misurazione della troponina T cardiaca. Proprio su quest'ultimo punto si sono concentrati gli scienziati svizzeri, che grazie al nuovo algoritmo hanno dimostrato di poter effettuare una diagnosi certa in un'ora dall'arrivo al pronto soccorso per il 75 per cento dei pazienti.
«I dati vengono da uno studio pilota, e lo scopo di questo trial multicentrico era di validare in modo prospettico l'elevata sensibilità dell'algoritmo in un'ampia coorte di pazienti indipendente dalla casistica precedente», spiegano gli autori. Lo studio ha coinvolto 1300 pazienti colpiti da dolore toracico associabile a infarto miocardico acuto. I soggetti sono stati sottoposti a un test ad alta sensibilità per la troponina T cardiaca al basale e dopo 1 ora secondo l'algoritmo in studio.
Nel complesso, la diagnosi di infarto ha riguardato il 17 per cento del campione, con una sensibilità e un valore predittivo negativo dell'algoritmo superiori al 99%.
La specificità e il valore predittivo positivo sono stati riscontrati rispettivamente nel 96 e nel 78 per cento dei pazienti.
«L'algoritmo consente di accelerare in modo significativo la gestione del paziente con infarto miocardico acuto sospetto», conclude Reichlin. Si dimostra invece cauto il dott. Daniel Pallin, che lavora presso il Dipartimento di emergenza del Brigham and Women's Hospital di Boston. «È necessaria la validazione di ulteriori studi prima di introdurre l'algoritmo nella pratica clinica».
Leggi altre informazioni
15/06/2016 Andrea Piccoli

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante