(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) a riposo e la loro contrazione riflessa durante gli aumenti della pressione intra addominale, come in caso di tosse o sotto sforzo. La ginnastica del perineo migliora il sostegno uretrale e il meccanismo di chiusura, in particolare durante le manovre da sforzo, di conseguenza riduce la perdita di urina.
Tutte le tecniche si basano sull’ utilizzazione del gruppo muscolare dell’elevatore dell’ano che possiede un’azione “sfinterica” ed “elevatrice”.
La riabilitazione si basa su esercizi di rinforzo muscolare perineale in particolare dei muscoli pubococcigei e sulla correzione delle cattive abitudini acquisite dalle pazienti (ad esempio spingere sulla pancia contraendo la parete addominale) allo scopo di prevenire la perdita di urina; aumentare la contrattilità tonica e fasica. “Il programma riabilitativo”, prosegue lo specialista, “è basato su semplici regole ed esercizi che devono essere ripetuti tutti i giorni per tre mesi”.
Esercizi base: devono essere eseguiti con regolarità e costanza durante l'arco della giornata.
1. Respira usando il diaframma inspirando ed espirando lentamente. Le fasi della respirazione sono importanti: l’inspirazione determina un’antiversione del bacino e un rilassamento perineale mentre l’espirazione determina la retroversione del bacino associata a una contrazione perineale.
2. contrai forte e velocemente il muscolo, mantieni la contrazione e rilassati.
3. In posizione seduta o eretta, mettere in tensione il perineo e "stringere" usando i muscoli del pavimento pelvico. Eseguire l'esercizio più volte durante la giornata svolgendo le normali attività.
4. Saltuariamente (non più di una volta alla settimana), durante la minzione cercare di interrompere completamente il flusso di urina.
Esercizi di Training muscolare perineale.
Questi esercizi andranno effettuati 20 volte per 3 volte al giorno
1. Supina e rilassata; arti inferiori flessi una mano appoggiata sulla parte inferiore dell’addome per controllare l’attività antagonista dei muscoli addominali, l’altra mano è posizionata sulla faccia interna della coscia per apprezzare l’attività agonista dei muscoli adduttori durante la contrazione del muscolo pubo coccigeo.
2. Seduta con una mano appoggiata sull’addome controlla l’attività dei muscoli antagonisti durante la contrazione del “solito” muscolo .
3. Supina e rilassata, arti inferiori flessi a livello dell’anca e delle ginocchia, con piedi a terra e bacino retroverso. contrarre e rilassare, alternativamente, il muscolo pubococcigeo mantenere la contrazione per 3-6 secondi. Quindi, sempre lentamente rilassare e far riposare il muscolo per un tempo doppio del tempo impiegato per l’esecuzione dell’esercizio. Ora che hai imparato a contrarre e rilassare l tuo muscolo ripeti l’esercizio in varie posizioni: accovacciata ,a pancia in giù ,seduta, in piedi con le mani sulle ginocchia.
5. In piedi con le gambe leggermente flesse e divaricate con le mani appoggiate ai fianchi fai dondolare il tuo bacino inspira spostando indietro il bacino ed espira “spingendo “in avanti il bacino contraendo il muscolo PC e i muscoli addominali.
6 Mantieni la contrazione facendo un’espirazione forzata soffiando il naso, con un colpo di tosse
. “E’ importante ” ricorda infine il professor Miano, “che gli esercizi di contrazione del muscoli perineali vengano svolti in numero limitato, ma più volte al giorno e che diventino un’abitudine di vita. Il trattamento riabilitativo della incontinenza urinaria femminile non pretende da solo di risolvere totalmente e durevolmente tutti i casi, ma associato ai farmaci e alla chirurgia consente di ottenere ottimi risultati”.


Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante