Sezioni medicina


Pubblicita Pubblicita

Ecco perché la marijuana piace tanto

Il meccanismo biologico legato ai freni inibitori viene meno

Dipendenze_808.jpg

La marijuana intrappola in una sorta di incantesimo il cervello dei più giovani, agendo sui freni inibitori che dovrebbero ridimensionare il senso di gratificazione.
A far luce sulla dinamica è uno studio di ricercatori della Brigham Young University di Provo, negli Stati Uniti. La ricerca, apparsa sul Journal of Neuroscience, rivela un nuovo potenziale bersaglio terapeutico per la messa a punto di farmaci più efficaci in grado di trattare la dipendenza da cannabis.
L’area cerebrale oggetto di studio è quella tegmentale ventrale, colpita dagli effetti degli stupefacenti. Jeffrey Edwards, primo autore della ricerca, e i suoi colleghi hanno analizzato proprio questa regione del cervello ancora in via di sviluppo nei topi più giovani, valutando gli effetti prodotti dal tetraidrocannabinolo (Thc), il principio attivo della marijuana.
I dati indicano che è sufficiente una settimana di ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | marijuana, inibitori, cervello,

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicit su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 20241 volte