(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) più bassi nei pazienti con malattie autoimmuni rispetto ai soggetti di controllo.
La dermatite atopica colpisce in maniera lieve nel 70-80% dei casi. Il restante 20% soffre di una forma dall'intensità che va dalla moderata alla severa.
La dermatite atopica severa è associata a rare ma significative complicazioni come infezioni, problemi di crescita, malnutrizione e deficit di sostanze specifiche.
Lo studio di Ehlayel e Bener si pone l'obiettivo di determinare in che modo impatti il deficit di zinco fra i bambini con dermatite atopica, e di comprendere i fattori di rischio correlati alla mancanza della sostanza.
Dei 168 bambini con dermatite atopica da moderata a severa presi in considerazione, il 53% era costituito da maschi (89) e il 47% da femmine (79). L'età media era di circa 3 anni e 3 mesi. Nel 28% dei casi i bambini soffrivano anche di un'altra forma allergica, in particolare asma e orticaria.
I livelli di zinco erano bassi in un quarto dei pazienti, e non c'erano differenze significative fra chi aveva scarsi livelli e chi aveva normali livelli di zinco in termini di genere, età, presenza di altre allergie o storia familiare di altre allergie.
Vi è però una significativa differenza nella proporzione di bambini con dermatite atopica severa nel gruppo con poco zinco rispetto al gruppo con livelli normali di zinco.
Oltre a un'associazione con la dermatite atopica severa, il deficit di zinco mostra un legame con alte concentrazioni di IgE.
Sebbene non sia chiaro l'esatto ruolo dello zinco nell'immunopatologia della dermatite atopica, è probabile che sia coinvolto nella regolazione della risposta immunitaria.
Le cellule T regolatorie giocano un ruolo chiave nella soppressione immunitaria, promuovendo tolleranza agli allergeni e prevenendo le risposte allergiche compresa l'infiammazione dell'epidermide tipica della dermatite atopica.
La percentuale di cellule T regolatorie è significativamente più bassa nei pazienti con dermatite atopica rispetto ai controlli sani, ed è correlata in maniera negativa con la severità della malattia.
Supplementi di zinco hanno dimostrato di poter ripristinare i meccanismi regolatori della risposta immunitaria.
In conclusione, il deficit di zinco è abbastanza comune nei bambini affetti da dermatite atopica. I fattori di rischio associati al deficit di zinco sono la forma severa della dermatite atopica e l'alta concentrazione di IgE.
In caso di dermatite atopica che non risponde alle terapie standard, un'integrazione orale di zinco potrebbe contribuire a ridurre la severità della malattia.


Leggi altre informazioni
26/02/2020 Andrea Piccoli

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante