Sezioni medicina


Pubblicita Pubblicita

Alzheimer, il caffè ne riduce il rischio

Un consumo moderato può contribuire a prevenire la malattia

Morbo di Alzheimer_8381.jpg

Concedersi una tazza di caffè potrebbe essere una buona idea anche per la memoria. Lo dice uno studio realizzato dall'Indiana University e pubblicato su Scientific Reports.
Stando ai risultati, la caffeina riesce a potenziare l'attività di un enzima noto per il suo effetto protettivo sul cervello, NMNAT2, che di recente ha evidenziato capacità importanti di contrasto alla formazione di aggregati tossici nelle cellule nervose.
Nel corso dello studio, i ricercatori hanno analizzato circa 2000 molecole attive, fra cui la caffeina, allo scopo di individuare quella in grado di stimolare la produzione di NMNAT2. Fra tutte le molecole testate, la caffeina è risultata la più potente. Sperimentata su topi a rischio di demenza in quanto geneticamente incapaci di produrre quantità adeguate dell'enzima, la caffeina ha riportato il cervello degli animali alle condizioni ideali.
Non è la prima ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | caffè, memoria, Alzheimer,

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicit su Italia SaluteAvvertenze privacy

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante


Questa pagina è stata letta 1391 volte