Sezioni medicina


Pubblicita Pubblicita

Vaccino per l'epatite B riduce rischio di cancro al fegato

Carcinoma epatocellulare meno probabile con l'immunizzazione

Tumore al fegato_876.jpg

Immunizzarsi da piccoli contro il virus dell'epatite B significa anche ridurre il rischio di contrarre un carcinoma epatocellulare da bambini o da giovani adulti. Mei-Hwei Chang della National Taiwan University di Taipei, coordinatore della ricerca, spiega sulle pagine di Gastroenterology: «I pediatri dovrebbero consigliare ai genitori di vaccinare i loro figli con tre dosi di vaccino anti-epatite B, somministrate dal primo giorno di vita all'età di sei mesi».
L'immunizzazione, quindi, protegge i bambini non solo dal virus, ma anche dal cancro del fegato. Per questo, secondo i ricercatori, ogni donna incinta dovrebbe sottoporsi a uno screening per i marcatori di infezione cronica da virus dell'epatite B, affinché venga analizzata la possibilità di contagio nell'ultimo trimestre di gravidanza.
«E nei neonati di madri altamente infettive, le gammaglobuline e il vaccino antiepatite B ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | fegato, cancro, vaccino, epatite,

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia SaluteAvvertenze privacy

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante


Questa pagina è stata letta 4479 volte