(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) – l’Istituto al primo posto nella ricerca scientifica pediatrica in Italia - per la cura di una delle più gravi forme di artrite cronica del bambino.
Il New England Journal of Medicine, la più importante rivista scientifica internazionale ha pubblicato due studi realizzati grazie alla rete PRINTO (Pediatric Rheumatology International Trial Organization) che dimostrano l’efficacia di due nuovi farmaci nell’artrite idiopatica giovanile sistemica.
“Due studi internazionali guidati dai ricercatori del Gaslini, che portano al letto del paziente due farmaci efficaci e sicuri rappresentano l'esemplificazione più evidente della perfetta sinergia tra clinica e ricerca del nostro Irccs. Cura e ricerca, inscindibilmente ed organicamente connesse, e poi formazione continua, per continuare ad essere leader nella assistenza pediatrica e nella ricerca scientifica: in questa sfida risiede lo sviluppo del Gaslini, Istituto “di ricerca e cura”, con la condizione unica di essere anche struttura ospedaliera, fornita di tutte le specialità mediche e chirurgiche, e struttura universitaria, di formazione e di insegnamento”, ha commentato il direttore generale del Gaslini, dottor Paolo Petralia.
“I due studi controllati sono il risultato di un vasto sforzo collaborativo internazionale che ha coinvolto la rete che noi dirigiamo (PRINTO) e l’analoga rete nordamericana (PRCSG); i due studi, riportati in due differenti articoli sullo stesso numero della rivista, hanno dimostrato l’efficacia di due diversi farmaci (già in commercio con altre indicazioni) nella terapia della artrite idiopatica giovanile sistemica, la più severa delle forme di artrite cronica dell’infanzia: si tratta di canakinumab, un anticorpo diretto contro interleuchina 1 e tocilizumab, diretto invece contro il recettore solubile di interleuchina 6”, annuncia il professor Alberto Martini, direttore l’Unità Operativa di Pediatria e Reumatologia del Gaslini e direttore di PRINTO.
“Entrambe le interleuchine hanno un ruolo centrale nel generare il processo infiammatorio dell’artrite idiopatica giovanile sistemica, caratterizzata da un’artrite severa e da sintomi generali come febbre elevata e persistente - spiega il dottor Nicolino Ruperto ricercatore della Pediatria e Reumatologia del Gaslini, primo firmatario di uno dei due studi e coordinatore di PRINTO -. In un’alta percentuale di pazienti l’utilizzo di uno dei due farmaci induce remissione della malattia o un miglioramento molto importante.
“Questi farmaci – conclude il professor Alberto Martini, che è anche presidente della Società Europea di Reumatologia pediatrica (Paediatric Rheumatology European Association o PRES) - destinati a pazienti che venivano trattati soprattutto con cortisone, rivoluzioneranno il trattamento della malattia e miglioreranno in maniera sostanziale la sua prognosi a lungo termine”.
Un altro successo per l’Unità Operativa di Pediatria e Reumatologia del Gaslini, che ha già ricevuto dall’EULAR European league against rheumatisms (Società Europea di Reumatologia) l’accreditamento a Centro di Eccellenza in Reumatologia (anni 2008- 2013). Oltre ad essere l’unico centro di eccellenza in reumatologia riconosciuto dall’EULAR in Italia è anche l’unico centro di eccellenza in Europa per quanto riguarda la reumatologia pediatrica.
Leggi altre informazioni
10/06/2013

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante