(2° pagina) (Torna alla 1° pagina..) bortezomib più ciclofosfamide e desametasone o lenalidomide più ciclofosfamide e desametasone.
Entrambi i trattamenti sono risultati efficaci allo stesso modo in termini di profondità di risposta, sopravvivenza libera da progressione e sopravvivenza globale.
A risultare differenti sono stati solo gli effetti collaterali, che quindi potrebbero costituire la base per la scelta di un'opzione terapeutica o dell'altra.
«Non dobbiamo comunque dimenticare che bortezomib e lenalidomide vengono utilizzati in combinazione con altri farmaci che ne potenziano l'efficacia. Infine, va sempre ricordato che la scelta della strategia terapeutica non può prescindere dal tipo di terapia che il paziente ha ricevuto nelle fasi precedenti di trattamento, in accordo con la logica di modificare ciclicamente i tipi di farmaci utilizzati», conclude Montefusco.
Leggi altre informazioni
07/02/2020 Andrea Piccoli

Condividi la notizia su Facebookcondividi su Facebook

Puoi fare una domanda agli specialisti del forum e iscriverti alla newsletter, riceverai ogni 15 giorni le notizie più importanti.

Keywords |

Forum Partecipa!

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

Italia Salute sempre con te

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Aggiornamenti 
              sulla salute, sulla medicina, promozioni La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante