Sezioni medicina


Pubblicita Pubblicita

I benefici della terapia trombolitica in caso di ictus

I risultati dello studio internazionale IST 3

L’ictus ischemico colpisce ogni anno in Italia da 150000 a 200000 persone. La prognosi dell’ictus ischemico è migliorata negli ultimi anni grazie ai progressi dell’assistenza, ma tuttora un terzo dei pazienti non sopravvive per più di 6 mesi e un terzo rimane gravemente disabile.
Fino ad oggi, la terapia con il farmaco r-tPA - che ha la capacità di sciogliere i coaguli di sangue presenti nelle arterie cerebrali al momento dell’ictus, e quindi di diminuire o evitare il danno neurologico conseguente all’ischemia, determinando un significativo miglioramento clinico del paziente - poteva essere somministrata molto precocemente (entro 3 ore, recentemente portate a 4,5 in alcuni casi), solo a pazienti di età inferiore a 80 anni.
Il limite di età, insieme ad altre limitazioni di indicazione e al timore di effetti collaterali anche gravi, come l’emorragia cerebrale, ha reso la terapia di ...  (Continua) leggi la 2° pagina articolo di salute altra pagina

Keywords | ictus, ischemia, handicap,

Sondaggi Nei preliminari sessuali non bisogna tralasciare...
Che cosa? Vota | Risultati

Tutti i SONDAGGI di ItaliaSalute.it

ai preferiti di salute

Abbonati ai Feed Rss Aggiungi a IGoogle Mailing List Di OKMEDICNA.IT, gli ultimi aggiornamenti 
              sulla salute e la medicina La Pubblicità su Italia Salute

Le informazioni di medicina e salute non sostituiscono l'intervento del medico curante

Avvertenze Privacy a norma Regolamento UE 2016/679 GDPR.


Questa pagina è stata letta 27001 volte